mercoledì 7 febbraio 2024 – ore 21.00

Istituto Leone Dehon, via Appiani, 1 – MONZA

Medio Oriente in fiamme

Quali prospettive di pace?

Interviene
Camille Eid, giornalista

introduce Silvia Vassena, CCTalamoni

L’instabilità drammatica che ormai da decenni regnava nel Medio e Vicino Oriente è esplosa in questi ultimi mesi in un fuoco che sta mietendo vittime civili in quantità spaventose e mai viste nelle guerre degli ultimi decenni. Questo fuoco sembra espandersi implacabile e travolgere popoli e posizioni politiche.

L’Europa, che con l’area mediterranea confina direttamente con questa regione, sembra incapace di porsi come protagonista credibile di possibili azioni diplomatiche. Le fonti di informazioni, a cui normalmente accediamo, sembrano o polarizzate o volutamente smorzate.

In questa situazione gravissima di allargamento regionale e non solo, e di massacri continui, il cardinale Pizzaballa, patriarca latino di Terrasanta, nei mesi scorsi ha affermato che le basi per una vera pace si fondano su verità, giustizia e perdono: cosa implicano queste categorie, quali nuovi interlocutori trovare, come salvare vite ed aiutare fin d’ora processi di pace una Terra che l’occidente chiama Santa?

Camille Eid, libanese, collaboratore di Avvenire e professore di Arabistica ci aiuterà a dipanare questa complessità.